ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

Cos è il servizio ADI e a chi è rivolto
L’Assistenza Domiciliare Integrata è rivolta a persone in situazione di fragilità, senza limitazioni di età o di reddito, caratterizzate dalla presenza di una situazione di non autosufficienza parziale o totale, di carattere temporaneo o definitivo; una condizione di impossibilità alla deambulazione e di non trasportabilità presso i presidi sanitari ambulatoriali. L’ADI consente di portare a domicilio del paziente i servizi di cura e di riabilitazione al fine di migliorare la qualità di vita dell’utente e della sua famiglia. 

Il servizio è completamente a carico del Sistema Sanitario Nazionale e quindi è gratuito per l’utente. Esso si volge al domicilio del paziente.

Il regista dell’ADI è il medico di Assistenza Primaria (il medico di famiglia) cui rivolgersi per accedere al servizio.

L’A.D.I. ha l’obiettivo di affiancare, sostenere, fornire consulenza tecnica e tutelare le famiglie che manifestano difficoltà ad accudire le persone che vengono dimesse dall’ospedale o che si aggravano al domicilio. 

La Fondazione Casa Serena ONLUS eroga anche un servizio a domicilio di cure palliative.  

L’ADI è un servizio totalmente gratuito erogato al domicilio dell’utente senza distinzione d’età e comprende: assistenza infermieristica, cure igieniche parziali o totali, trattamenti di fisiocinesiterapia, terapia del dolore e cure palliative, prelievi del sangue.

Nell’ambito dell’Assistenza Domiciliare Integrata possono essere forniti al domicilio a cura dell’Asl tutti i presidi necessari come da nomenclatore tariffario: letti, carrozzine, materassi antidecubito, materiale per l’incontinenza, medicazioni per ulcere da decubito.
L’Equipe del Servizio Cure Domiciliari della Fondazione Casa Serena Onlus è composta da: medico specialista in geriatria, fisiatria e cure palliative, sei infermieri professionali,  una infermiera esperta nel trattamento delle lesioni da decubito, tre ausiliari dell’assistenza, tre  fisioterapisti, uno psicologo, un educatore professionale. L’equipe si incontra periodicamente per discutere delle situazioni.


Modalit
à di attivazione:
il Medico di base  (MAP) fa richiesta di attivazione dei servizi di ADI con una richiesta al Distretto ATS. L’attivazione dei servizi è possibile solo in presenza di bisogni infermieristici, riabilitativi o specialistici. L’utente in possesso del voucher socio-sanitario, che avrà fatto richiesta del Servizio di Assistenza Domiciliare della RSA di Brembate di Sopra, concorderà direttamente col Coordinatore infermieristico l’orario per la visita di primo accesso. Viene contattato contestualmente il Medico di base dell’assistito per comunicare il primo accesso. Il MAP sarà aggiornato e contatto periodicamente dall’infermiera professionale titolare dell’assistenza del servizio.